Google Lens ora può riconoscere un miliardo di oggetti



Lo strumento fotografico di Google con tecnologia AI ora è in grado di riconoscere oltre un miliardo di articoli, la società ha scritto in un nuovo post sul blog. Google Lens ha lanciato l’anno scorso in una versione preliminare su Foto e Assistente con solo circa 250.000 elementi all’interno del suo repertorio.

L’espansione arriva oltre un anno dopo che il motore di riconoscimento ottico dei caratteri di Google Lens è stato addestrato a leggere più etichette di prodotto. Riconoscendo il testo, Google Lens può quindi dare nomi ai volti di più beni. Inoltre è stato alimentato più dati da foto scattate da smartphone, quindi Google afferma che la funzionalità è complessivamente più affidabile di prima.

La cifra di 1 miliardo di articoli proviene da prodotti disponibili tramite Google Shopping, quindi probabilmente non include oggetti oscuri e irrintracciabili, come una console di gioco degli anni ’90 o la prima edizione di un libro raro. Ma copre una vasta gamma di cose che potrebbero placare qualcuno che sta semplicemente guardando un oggetto di cui sono curiosi.

Oltre agli articoli per lo shopping, Google Lens ora riconosce anche persone, nomi di reti Wi-Fi e forme geometriche, oltre alla litania di categorie che potrebbe già analizzare. La possibilità di connettersi automaticamente al Wi-Fi scattando una foto di un’etichetta router è stata introdotta all’I / O 2017 e quest’anno ha aggiunto la possibilità di copiare le informazioni da un biglietto da visita e aggiungerlo all’elenco dei contatti del telefono. Per un elenco completo di come ottenere il massimo da Google Lens, ecco una guida pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *