Twitter conferma che rimuoverà i badge di verifica dagli account che violano le sue regole



Twitter inizierà a rimuovere i badge di verifica dagli utenti che violano le sue regole, ha affermato oggi la società.

L’annuncio, è stato fatto direttamente tramite l’account ufficiale @TwitterSupport, sembra rendere concreta una policy che è iniziata nel mese di Gennaio, quando la società ha rimosso il badge dall’account del provocatore di destra Milo Yiannopoulos. (Lo ha bandito dal servizio mesi dopo.)

“La verifica è stata a lungo percepita come un’approvazione”, ha detto la società in un tweet. “Abbiamo dato ai clienti verificati un risalto visivo sul servizio che ha ingigantito questa percezione. Avremmo dovuto affrontare questo problema prima, purtroppo non è stata data la giusta priorità alla cosa. ”

Twitter ha detto che il problema è peggiorato dopo la decisione, a Luglio 2016, di consentire a chiunque di richiedere la verifica dell’account.

“Questa percezione è peggiorata quando abbiamo aperto la verifica per le richieste pubblich”  ha detto Twitter.

La società sta ora lavorando a “un nuovo programma di autenticazione e verifica”, ha affermato Twitter, senza fornire nuovi dettagli. Nel frattempo, non sta verificando alcun account, come indicato nella nostra news della scorsa settimana.

Nel frattempo, però, Twitter ha dichiarato di aver avviato una “revisione a tappeto” dei conti già verificati nel tentativo di identificare gli account che violano le sue regole.

L’ambito della revisione non è chiaro.

Arriva poco più di una settimana dopo che la compagnia ha accettato il badge di verifica all’account di Jason Kessler, un suprematista bianco che ha organizzato il raduno United the Right a Charlottesville in Agosto. La mossa ha suscitato critiche diffuse.

Tuttavia, la promessa di rimuovere i badge di verifica dagli account che violano le regole di Twitter creerà probabilmente una serie di decisioni difficili per un’azienda che storicamente si è vantata della libertà di parola, resta da vedere come Twitter gestirà questa criticità e se la verifica degli account avrà effetto sulla riduzione degli abusi sulla piattaforma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *