Google chiuderà Google+ con quattro mesi di anticipo



Google+ ha subito un’altra perdita di dati e Google ha deciso di chiudere la versione consumer del social network quattro mesi prima rispetto a quanto inizialmente previsto. Google+verrà chuysi ad Aprile 2019, anziché ad Agosto. Inoltre, l’accesso API alla rete verrà arrestato entro 90 giorni.

Secondo Google, la nuova vulnerabilità ha avuto un impatto su 52,5 milioni di utenti, che potrebbero aver perso informazioni di profilo come il loro nome, indirizzo email, professione ed età, anche se il loro account era impostato come privato.

Ad Ottobre, è stata rivelata una vulnerabilità simile a Google+ che ha esposto i dati degli utenti privati ​​agli hacker per un periodo di tre anni. Il bug è stato scoperto per la prima volta a Marzo 2018, ma non è stato divulgato pubblicamente fino a Ottobre, con conseguenti notevoli problemi di trasparenza.

In risposta, Google ha annunciato l’intenzione di chiudere la versione consumer di Google+, che ha dovuto a lungo lottare per attirare gli utenti. Questa volta Google afferma di aver scoperto la perdita da sola e per sei giorni è stata perpetrata, tra il 7 novembre e il 13 novembre.

“Con la scoperta di questo nuovo bug, abbiamo deciso di accelerare lo spegnimento di tutte le API di Google+; questo avverrà entro i prossimi 90 giorni “, si legge nel post del blog, scritto da David Thacker, vicepresidente del management del progetto di Google. “Inoltre, abbiamo anche deciso di accelerare il tramonto Google+ da Agosto 2019 ad Aprile 2019.

Mentre riconosciamo che ci sono implicazioni per gli sviluppatori, vogliamo garantire la protezione dei nostri utenti.”

Google ha scoperto il bug come parte della sua procedura di test standard e afferma che non ci sono “prove che gli sviluppatori di app che inavvertitamente hanno avuto accesso per sei giorni ne fossero a conoscenza o abusati”. Google dice che ha iniziato la procedura di notifica agli utenti e ai clienti aziendali che sono stati colpiti dal bug.

“Comprendiamo che la nostra capacità di creare prodotti affidabili che proteggono i tuoi dati favorisca la fiducia degli utenti”, ha scritto Thacker. “Abbiamo preso ciò sempre sul serio e continuiamo a investire nei nostri programmi sulla privacy.” Google continua a continuare a utilizzare Google+ come prodotto aziendale per le aziende che sottoscrivono il proprio servizio G Suite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*