Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Presentazione -OBBLIGATORIA- per i Nuovi Iscritti / Presentazione
« Ultimo post da mixam68 il Oggi alle 11:45 »

Salve!
Sono un nuovo iscritto,
delle ricerche mi hanno portato qui e sperodi poter offrire il mio contributonel settore elettronico informatico
2
Immaginavo...
Non esiste altro modo a parte il bridge? Perchè con una connessione da 200M praticamente mi rimane il 99% delle risorse inutilizzate e mi ci rode! :-\
3
Per me in modalità Bridge non ha senso installare nulla tanto è tutto bypassato
4
Ottima notizia! Ancor più ottima quella che neanche 4331 ha base DECT. Il manuale neanche ne fa menzione. Con tutti i tab aperti devo aver letto questa info in quello sbagliato. Credo che alla fine ad averla integrata siano i costosissimi FRITZ!Box e pochi altri. Di Zoiper ne avevo sentito parlare, ma non credevo consentisse di fare anche questo!
Vada per il 4132 allora!

Riguardo al bridge, ora che il 4132 sarebbe solo un modem. immagino che la lista dei pacchetti da installare per migliorarne le funziinalità si riduca notevolmente. Hai del pacchetti "must have" e/o delle mod da consigliarmi?
5
Il certificato in se sembrerebbe essere valido fino al 2031, e Azure sembra ancora usare quello, quindi il metodo direi che è valido.

Ma sei sicuro che il 4331 sia DECT? Non ne ho mai avuto evidenza. Ad ogni mando per usare il VOIP basta un qualsiasi dispositivo connesso alla rete LAN che utilizzi i DNS TIM e puoi attivarlo dove vuoi con le credenziali (Io il numero di casa l'ho configurato direttamente su Zoiper sul mio telefono bypassando il modem)

No in bridge il DGA4132/DGA4331 fa da modem e tutto viene passato direttamente all'interfaccia LAN che poi si occupa di tirare su la PPPoE e ti confermo che se hai un tuo router e il DGA ti fa solo da Modem non ha alcun senso prendere il 4331, il 4132 lo fa benissimo
6
Grazie infinite Lorenzo! Sei un santo!

Immaginavo fosse su base OpenWrt, proprio come quello in cui avevo smanettato io. Ho capito, quindi la GUI TIM per le funzioni principali, una seconda GUI mod per quelle avanzate ed il resto che manca via ssh. Non so come ti ci sei trovato tu, ma a me sembra accettabile. Essendo OpenWrt, almeno uno sa cosa andare a cercare in caso sia costretto ad usare la riga di comando.

Opss...noto ora che "USB 3.0 USB 3.1 Gen 1" è sinonimo di "USB 3.2 Gen 1". Velocità max 5Gbit/s. Se intendi 1 gigabit (e non gigabyte) allora è ancora peggio, Significa che non entrano in gioco solo le relative interfacce a limitare il flusso dati, ma anche l'hardware del modem incapace di gestire velocità maggiori. Come dici tu, in qualsiasi modo la metto ci vado a perdere un bel pò, tanto vale prendere il 4132 e lasciar fare queste cose ad un router. Sarebbe una scelta facile se non fosse per il fatto che il 4331 è l'unico ad avere base DECT che vorrei sfruttare per collegarci un Android Mobile. Il cordless DECT non mi interessa, ma vorrei avere la possibilità di ricevere/fare/bloccare le telefonate dal mobile. Purtroppo non posso verificare sul campo, che tu sappia esistono pacchetti o comunque la possibilità di interfacciarsi col VOIP e replicare, più o meno, le stesse funzioni anche senza una base DECT?

Per il momento quindi è meglio considerare il certificato come l'unica opzione. A quanto tempo fa risale l'ultima volta che la procedura è stata completata con successo? Andando a ritroso nel thread sembrerebbe che ne è passato un bel pò di tempo:
@Tommy03 sono riuscito a fare il root e ho aggiornato il mio post precedente di conseguenza con tutti i dettagli. Forse il problema sta nel fatto che hai bisogno di un secondo router con connessione internet per far funzionare l'exploit? Quello lo puoi tenere con le porte aperte.
Che ne dici, è un rischio comprarlo adesso senza avere notizie più recenti?

Grazie per il suggerimento relativo al secondo post. Sto problema del PPPoE mi stava facendo impazzire. Quello che mi hai suggerito non ha nulla a che vedere con doppie NAT o doppi buffer, giusto? Mi hanno consigliato di evitarli perchè renderebbero vano il QoS da router OpenWrt.
Dopo queste modifiche, con la parte router disabilitata, mi domando quali pacchetti o applicazioni ci siano che possano migliorare la funzionalità del TIM HUB o meglio, se ha addirittura senso il modding qualora il bridge sia attivabile per via ufficiale.
7
Ciao,
Faccio una precisazione il "Modding" come anticipavo non è altro che ottenere i permessi root del firmware originale TIM nel quale andare ad installare/modificare file presenti sul sistema. Il firmware è già basato su OpenWrt e da SSH puoi fare praticamente tutto quello che permette di fare OpenWRT, da interfaccia invece sei limitato a quello che da la GUI TIM oppure a quello che vai a sbloccare tramite GUI mod o modifica manuale (Non è documentato ma di fatto la GUI originale stessa può essere estesa).

Riguardo il tema dell'USB 3.1 io penso che anche in Wifi 6 il massimo che puoi ottenere è 1 Gb e quindi non ha senso spingersi con il DGA4331.

Su modalità alternative a quel del certificato aprendo il modem devi sentire chi è più esperto di me perché io non so aiutarti.

Infine per il tuo secondo post puoi mettere il DGA in Bridge sicuramente avendo i permessi root, non ricordo se puoi farlo anche tramite lo sblocco ufficiale Tim del modem libero. Sicuramente si trovano modalità di mettere in Bridge senza acquistare un Vigor
8
Lorenzo, ne approfitto di nuovo della tua disponibilità ed enorme conoscenza di questi due modem perchè temo, indifferentemente dal modello che sceglierò, di finire in un bagno di sangue.

In pratica sembrerebbe che collegarci un router è molto problematico. Servirebbe una seconda connessione PPoE da router e la TIM è l'unica a darla inclusa. Tutti gli altri gestori (inclusa Wind3 col quale sono io) la affittano a prezzi da capogiro.
Mi hanno detto che dovrei risolvere usando un Vigor (al quale disattivare la parte router per trasformarlo in modem puro) per poi connettere in PPoE un router OpenWrt.
I Vigor costano un occhio della testa e mi domandavo se fosse possibile agire direttamente nei DGA per ottenere lo stesso risultato (con o senza sblocco). Non so, magari disabilitando le interfacce.

Tu come sei riuscito a collegarci il router?
9
Connessioni ADSL/VDSL/FTTC / Re:[MOD] Technicolor Custom GUI di Ansuel
« Ultimo post da ferrvittorio il 25 Maggio 2024, 16:33 »
Salve, dopo tribolazioni sono appena riuscito ad installare la gui :) !
Però non mi riesco a cambiare driver xdsl, e neppure a scaricare l'interfaccia luci.

Busybox dice:
1) md5sum: can't open '/tmp/A2pvfbH045r': No such file or directory
2) Unknown app install script for 19.4 armv7l

Presuppone che io faccia qualcosa a monte, che non ho fatto? tipo scaricare da internet e uploadare in /tmp

Grazie
10
Ciao Lorenzo, ti ringrazio infinitamente per la risposta dettagliata.

La procedura in se non mi preoccupa. Tra l'altro, riguardando i punti salienti ho ben chiaro i vari processi perchè mi sono trovato a fare un modding molto simile qualche settimana fa finito purtroppo con un brick. Durante le procedure mi si è rotto il computer e per continuare ho rischiato usando un tablet (Wifi + Lubuntu VirtualBox) pur sapendo che non avrei dovuto. Aggiungo anche che è un enorme rischio fare il flashing da un dispositivo Android, anche se connesso in ethernet. Attualmente non sono in grado di stabilire quali dei due device sia stato il vero responsabile, ma per sicurezza io mi sento di bandirli entrambi.
Quindi, con cognizione di causa, scrivo in rosso che va usata solo una connessione ethernet da un sistema operativo Linux non virtualizzato!!

Riguardo la gui alternativa, è tanta la roba che manca? L'ideale sarebbe OpenWrt, ma suppongo che poi bye bye a modem!

Quindi, se ho ben capito, prima di acquistare questo modem, bisognerebbe verificare che il certificato sia ancora valido e se si, sbrigarsi a sbloccarlo. E' possibile farlo senza avere il modem tra le mani?
Non è che per caso il certificato serve proprio ad evitare l'apertura del modem? Perchè a sto punto mi risulta più semplice qualche ponte sulla scheda madre piuttosto che fare tanti giri attorno al certificato. Non ho ancora avuto modo di leggere bene, ma se la funzione del certificato è quella di far accettare il firmware custom unsigned, nel modding che feci io, c'era un trucchetto per disabilitare temporaneamente il signature check e fargli accettare il custom firmware modificato a sua volta con gli stessi controlli disabilitati. In questo modo, sarebbe stato possibile aggiornare con nuovi custom firmware in modo normale senza dover ricorrere all'exploit e factory mode. Magari un trucchetto simile anche per questo modem?

In effetti, visto che rispetto al 4132, le uniche differenze sembrerebbero essere il Wifi 6, le due porte USB 3.1 gen1 ed un banco RAM aggiuntivo di 128Mb, mi domandavo se ne valeva la pena. Con una fibra strozzata a 200M in effetti non avrebbe senso, ma ho intenzione di collegarci un NAS (separato o, meglio ancora, usarlo anche da NAS) e vorrei raggiungere localmente almeno la velocità supportata dai relativi storages (USB 3.2 gen2, 10Gbps). Anche in Wifi 6 perderei qualcosina, ma accettabile. Solo che con due porte 3.1 gen1 più di 5Gbps non passano, quindi mi ritrovo con lo stesso problema,
Mi sa proprio che hai ragione tu, meglio un 4132 per la connettività modem e lasciar fare il resto ad un router con OpenWrt.
L'unica cosa che mi rode è che il 4132 non ha la base DECT. Non mi interessa usare un cordeless RECT, ma mi sarebbe piaciuta molto l'idea di accedere alla lista chiamate, ricevere/bloccare chaiamate direttamente da un telefono Android etc. Che tu sappia c'è un modo alternativo per fare le stesse cose?
Pagine: [1] 2 3 ... 10