Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Si puoi. L'unica rogna è che la vecchia GUI mod proibisce il bank planning, quindi a meno che non ti vada di seguire passaggi particolari ti  conviene fare un bell' mtd -r erase rootfs_data e ricominciare da capo, Sarà semplice perchè sei già sul firmware Type 2.
2
E' tutto giusto. Dovrebbero esserci delle opzioni a riga di comando per tch-exploit che ti permettono di cambiare l'url proposto in option 43 con quello del tuo dominio. Porta e indirizzo li puoi scegliere con questi parametri: https://github.com/hack-technicolor/hack-technicolor/issues/122#issuecomment-683316309
3
Presentazione -OBBLIGATORIA- per i Nuovi Iscritti / Saluti
« Ultimo post da kimbok88 il Ieri alle 22:21 »
Saluto tutto il Gruppo  :clap:
4
@Bixio
veramente il DGA4331 supporta standard ben più alti oltre al 802.11n
Codice: [Seleziona]
Wi‑Fi 4 (802.11n) 72 to  600 Mbit/s       2.4/5 GHz
Wi‑Fi 5 (802.11ac) 433 to 6933 Mbit/s           5 GHz
Wi‑Fi 6 (802.11ax) 600 to 9608 Mbit/s       2.4/5 GHz
Attualmente esiste anche il WIFI 6E che lavora anche in banda 6GHz
ma non è supportato dal modem
5
Ragazzi ma una cosa piuttosto assurda....... ma da Chrome su dispositivo Android la GUI funziona ?

Io per esempio stavo guardando da una Tablet con su Android 10 e quando clicchi tipo su "Controlla Aggiornamenti" per la GUI (ovviamente dalle schede) invece di partire il check si apre direttamente la pagina delle impostazioni.
La stessa cosa per qualsiasi altra scheda.........tipo se tocchi sull'interruttore "Mobile" per disattivare il servizio non si disittava ma si apre la pagina di impostazioni............

E' fixabile la cosa ? @FrancYescO non so se è roba per te questa :)
6
Presentazione -OBBLIGATORIA- per i Nuovi Iscritti / Re:SALVE
« Ultimo post da natalinux il Ieri alle 07:51 »
ciao dexter939
7
scusami @kirckc  ma  non concordo su una cosa.. poi a te funziona cosi e va bene ma :
Citazione
Nome   Registrar primario   Porta registrar primario   Proxy primario   Porta proxy primario   Porta locale   Scadenza   Interfaccia   
Asterisk   127.0.0.1                      5062                                   127.0.0.1            5062                                5064           300                    wan

puoi provare a farlo diventare

Codice: [Seleziona]
Nome   Registrar primario   Porta registrar primario   Proxy primario   Porta proxy primario   Porta locale   Scadenza   Interfaccia   
Asterisk   192.168.1.1                      5062                                   192.168.1.1            5062                                5062           300                    lan

questo perche mmpbxd deve diventare un interno di asterisk e dunque funzionare sulla interfaccia LAN e non WAN, per questo anche usare l ip al posto del localhost ma qui direi che andrebbe bene anche localhost  . In pratica è un semplice ata.

Inoltre
Citazione
da panico se metto l'IP al posto di sip.messagenet.it funziona, perche' ?

perche asterisk non riesce a fare la risoluzione dns di sip.messagenet.it. Attenzione, non il router che ci riesce benissimo... ho detto asterisk.
Ma dal momento che con l ' ip funziona vale la pena ricordare la prima regola dell elettronica applicata:

Codice: [Seleziona]
quando una cosa funziona finche basta... fermati se no si guasta
 :rotfl:  ;)



8
Connessioni ADSL/VDSL/FTTC / Re:studio e testing asterisk + asterisk-gui su agthp
« Ultimo post da kirckc il 01 Dicembre 2021, 19:06 »
@fabiobassa


nslookup sip.messagenet.it


Server:    127.0.0.1
Address 1: 127.0.0.1 localhost.homenet.telecomitalia.it

Name:      sip.messagenet.it
Address 1: 212.97.59.76 quark.messagenet.it

questa invece e' la registrazione dell'interno FX1 su asterisk

Nome   Registrar primario   Porta registrar primario   Proxy primario   Porta proxy primario   Porta locale   Scadenza   Interfaccia   
Asterisk   127.0.0.1                      5062                                   127.0.0.1            5062                                5064           300                    wan

il telefono IP punta a 192.168.1.1:5062 e i due si chiamano tranquillamente tra di loro.

da panico se metto l'IP al posto di sip.messagenet.it funziona, perche' ?

c'e' da configurare qualcosa sul router ?


 @fabiobassa  @FrancYescO
9
Connessioni ADSL/VDSL/FTTC / Re:[RICERCA] TIM HUB+ Technicolor DGA4331 (VCNT-3)
« Ultimo post da uomoukko il 01 Dicembre 2021, 18:56 »
Allora.. sto cercando di venire a capo dei problemi riguardanti lo sblocco del modem
allo scopo di capirci qualcosa e possibilmente realizzare tutto in Windows col meno
dispendio di energie disponibili.

Prima di tutto vorrei cercare di far chiarezza sui motivi per i quali
TCH così com'è non funziona, che -da quanto ho capito- sarebbero due:
- TCH funziona su HTTP, non autenticato mentre il modem nuovo vuole HTTPS su dominio autenticato
- TCH non usa VLAN ID mentre il modem nuovo vuole anche il VLAN ID=83
Correggetemi se sbaglio!

Per rimediare a questo io cerco di fare i minimi passi possibili e devo:

- Avere un nome di dominio fisso di quelli gratis per il mio IP dinamico già settato
 e funzionante sul modem vecchio

- Tramite "let's encrypt" devo ottenere il certificato valido per il mio nome di dominio
  quindi in sostanza le due chiavi pubblica/privata che mi validano il dominio.
 Aggiungo solo a quanto spiegato diversi messaggi fa, che tutta la procedura può 
 essere fatta più comodamente da Windows, redirigendo con port forward la porta HTTPS
del modem vecchio su un pc locale su cui gira un server HTTPS,  e facendo girare "uacme" pure su tale pc
Questa procedura per fortuna si fa una volta e basta - i certificati durano 3 mesi.

- Avere una scheda di rete aggiuntiva con VLAN, settata su 83

- Dare internet alla rete aggiuntiva potendo modificare l'ip di base di Windows Internet Connection Sharing
 toccando (!) questa chiave di registro (regedit)
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\SharedAccess\Parameters
modifico sia la chiave ScopeAddress che ScopeAddressBackup e li porterò temporaneamente
da 192.168.137.1 a 58.162.0.1 per renderli compatibili con TCH

- far girare tch su windows

- Aprire una port forward sul modem vecchio che, quando il modem nuovo stimolato dal DHCP del TCH
inizia a dialogare col https://miodominio:porta mi ridirige la connessione sul pc locale, su socat che, grazie
alle mie chiavi pubbliche e private ascolta sulla porta HTTPS e poi ridirige sulla porta HTTP di TCH

MA C'E' UN PROBLEMA: TCH tramite DHCP option 43 manda al modem la richiesta di mandare i POST
su http://58.162.0.1:portavariabile ed essendo HTTP e senza dominio, il modem la rifiuterà!!!
in aggiunta a ciò la porta è casuale cioè la richiesta corretta doveva essere https://miodominio:portafissa
E visto che TCH manda la richiesta su porte variabili, varierà anche la porta dove il TCH ascolta la risposta
quindi ho problemi sia sul numero di porta da usare per il  port forward del modem vecchio,
sia sulla porta di socat che mi fa la conversione HTTPS->HTTP e alla quale il pc rimanda i dati al TCH

Spero di essermi espresso bene. Che casino!
C'e' un rimedio che mi consenta di usare TCH o devo andare avanti per la mia strada
spulciando le specifiche di TR-069 e costruendomi io un programma adatto,
visto che senza tch riesco comunque a far dialogare il modem?
10
ciao

prendo in mano dopo tanti anni il modello di 4130 che giaceva in armadio.
Mi trovo con la seguente situazione software:

[ You must login or register to view this spoiler! ]

Qualcuno sa dirmi se ci sono possibilità di portarlo up-to-date ? Lo avevo moddato ai tempi, ma chi si ricorda come
Pagine: [1] 2 3 ... 10