Consiglio su firewall e apparati per laboratorio domestico

  • 3 Risposte
  • 2966 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline condor_uk

  • Membro Giovane
  • **
  • 62
Un saluto a tutti gli amici del forum,
avrei necessità del vostro supporto perchè vorrei realizzare un laboratorio "domestico" da utilizzare per acquisire competenze di networking di livello intermedio.

In casa ho una connettività fornita dal provider Tim, naturalmente trattandosi di un'utenza residenziale l'ip pubblico non è statico ma dinamico, in giornata contatterò il gestore per richiedere il costo mensile per il rilascio di un ip pubblico statico.

Il mio scenario attuale è il più classico dei classici, ovvero,

Connetività FTTC (ip pubblico dinamico) ---> switch unmanaged --> apparati collegati in Lan e in Wi-Fi.

Vorrei realizzare una cosa del genere
Connetività FTTC (ip pubblico statico) ---> firewall Gigabit modello Fortigate 60D (no wi-fi - no PoE) --> switch managed (per poter creare Vlan) --> apparati domestici

Stando alla vostra esperienza in ambito networking, per iniziare potrebbe andar bene la configurazione sopra proposta ?
Per lo switch avevo pensato ad un modello Tp-Link Tl-Sg105E Switch 5 Porte Rj45 Gigabit 10/100/1000 Mbps per il firewall ho optato per un ricondizionato Fortigate 60D.

Prima di avventurami attendo vostri consigli.

Naturalmente oltre alle Vlan, mi piacerebbe poter implementare regole di firewall, configurare una vpn che mi dia la possibilità (tramite il vpn client della fortigate) di accedere alla mia rete di casa quando mi trovo fuori sede (naturalmente sono consapevole che potrei adottare altre soluzioni per questo scopo, soluzioni che tra le altre cose già adotto), ma lo scopo principale è quello di realizzare in ambiente "domestico" quello che potrebbe essere uno scenario PMI.

Grazie infinite  :)
« Ultima modifica: 23 Gennaio 2023, 17:26 da condor_uk »

Offline techjohn

  • Nuovo Iscritto
  • *
  • 4
Re:Consiglio su firewall e apparati per laboratorio domestico
« Risposta #1 il: 11 Maggio 2023, 14:26 »
Ciao,

Non conosco il Fortigate, io per acquisire conoscenze di networking come te, ho scelto un device Mikrotik su consiglio di un mio amico.
I Mikrotik sono dispositivi abbastanza ostici da maneggiare per un neofita ma fanno praticamente di tutto e ti "costringono" a studiare se vuoi
ricavarci veramente qualcosa di utile e più avanzato del setup preconfigurato.
In alternativa se ti trovi un pc (anche mini e datato) puoi installarci un firewall tipo pfSense da piazzare dietro il modem fornito dal tuo ISP, ma se hai scelto già di orientarti su Fortigate va bene uguale.
Per quanto riguarda gli switch, in giro parlano abbastanza male dei tp-link, forse  un po' meglio i netgear. In ogni caso prendine uno managed, capace di gestire anche le VLAN.
Per la questione dell'IP pubblico statico, se il gestore ti chiede troppo puoi farne anche a meno in verità, almeno per il momento, poi
se un domani ti srve davvero valuti la cosa.
John

Offline MisterFTTH

  • Global Moderator
  • Esperto
  • *****
  • 943
  • Sesso: Maschio
Re:Consiglio su firewall e apparati per laboratorio domestico
« Risposta #2 il: 11 Maggio 2023, 16:24 »
@techjohn condivido la risposta anche se...parliamo di una discussione aperta mesi fa e per altro l'op non si collega da febbraio...

A latere ricordo a chi passasse da qua che per i contratti residenziali TIM non fornisce indirizzamento IPv4 statico nemmeno come opzione a pagamento.
Netiquette del Forum

Offline techjohn

  • Nuovo Iscritto
  • *
  • 4
Re:Consiglio su firewall e apparati per laboratorio domestico
« Risposta #3 il: 11 Maggio 2023, 19:02 »
@techjohn condivido la risposta anche se...parliamo di una discussione aperta mesi fa e per altro l'op non si collega da febbraio...

A latere ricordo a chi passasse da qua che per i contratti residenziali TIM non fornisce indirizzamento IPv4 statico nemmeno come opzione a pagamento.

Me ne sono accorto dopo aver risposto che era una vecchia discussione.
Ciao